Tabarelli Daniele

Pilota

NomeDaniele CognomeTabarelli
Nato aTrento (TN)Il03 Dicembre 1981
Residente aNave S.Rocco (TN)Stato Civile
ProfessioneImprenditore agricolo Inizio attività2001
E-mail daniele@tabarally,itHobbyRally, motocross, kart, snowboard

Curriculum

2017

Gara Vettura Risultato
Dolomiti RallyDay Mitsubishi Lancer Evo IX N4 Ritiro guasto elettrico
Rally della Carnia Mitsubishi Lancer Evo IX 1° di cl, 1° gr, 5° ass

2016

Gara Vettura Risultato
Vyskov Rally ( Rep.Ceca ) Mitsubishi Lancer Evo IX 2° di non Naz, 15°ass
Rally Hustopece Mitsubishi Lancer Evo IX 1°di produz gara 1, gara2 rit. 

2015

Gara Vettura Risultato
Rally Isola d'Elba Mitsubishi Lancer Evo IX R4 Ritiro problema elettrico
Rally del Taro Mitsubishi Lancer Evo IX R4  Ritirato
Rally S.Martino di Castrozza Mitsubishi Lancer Evo IX R4 1° di R4, 21° ass

2014

Gara Vettura Risultato
Rally Ronde Barelli Ford Fiesta R5 1°di R5, 2° di R, 4° ass.
Rally del Benacus Mitsubishi Lancer Evo IX R4 1° assoluto, 1° di R4
Rally Ronde Negrar Ford Focus WRC 3° assoluto, 5° di gruppo
Rally di S.Marino Mitsubishi Lancer Evo IX R4 1° assoluto
Rally S.Martino Castrozza Ford Fiesta R5 1° di R5, 12° ass.

2013

Gara Vettura Risultato
31° Rally 2 Valli Mitsubishi Lancer Evo IX  R4 1°di R4, 6° ass.
3° Rally di Varallo e Borgosesia Mitsubishi Lancer Evo IX  R4 1°di R4, 2° ass.
5° Rally Driver Show Mitsubishi Lancer Evo IX  N4 1°di N4, 2° ass.
26° Rally Int.dei Laghi Mitsubishi Lancer Evo IX  R4 1°diR4, 3°ass.
2° Rally Race Città di Voghera Mitsubishi Lancer Evo IX  R4 1°di R4, 2° ass.
63° salita Trento Bondone Mitsubishi Lancer Evo IX  R4 apripista

2012

Gara Vettura Risultato
26° Rally Città di Schio Mitsubishi Lancer Evo IX R4 1° di R4, 2° di R, 3° ass.
27° Rally Bellunese Mitsubishi Lancer Evo IX R4 1° di R4, 2° di R, 3° ass.
16° Rally di Carpineti Mitsubishi Lancer Evo IX R4 evento annullato

2011

24° Rally Int.Valli Piacentine Mitsubishi Lancer Evo IX N4 ritiro
18° Rally Int.del Taro Mitsubishi Lancer Evo IX N4 1° di N4, 1° di N, 12° ass
31° Rally Int.Casentino Mitsubishi Lancer Evo IX N4 3°di N4, 6° di N, 35° ass
1° Rally Città della Quercia Mitsubishi Lancer Evo IX N4 1°di N4, 1° di N, 3° ass
17° Rally Int.Valli Cuneesi Mitsubishi Lancer Evo IX N4 2°di N4, 7° di N, 21 ass
29° Rally Int. Abeti e Abetone Mitsubishi Lancer Evo IX N4 1° di N4, 2° di N, 10° ass

Daniele Tabarelli nasce in quel di Trento nel Dicembre del 1981 e all'età di 19 anni esordisce in una delle gare più impegnative del Triveneto ovvero la 19esima edizione del Rally Internazionale Due Valli a bordo di una Peugeot 309 Gti di gruppo N. Negli anni successivi arriva la Peugeot 205 Gti 1.9 con cui il giovane trentino si cimenta nelle varie gare di zona con un unico obiettivo in mente: ottenere i requisiti necessari per poter passare alla guida di vetture a trazione integrale, il vero sogno nel cassetto. Da ricordare sicuramente il trofeo ottenuto come pilota più giovane al Rally Città di Schio targato 2003.

Nel 2004 arriva finalmente l'esordio sulle trazioni integrali e, con una Ford Escort Rs Cosworth, Tabarelli trionfa in gruppo N e in classe N4 al Benacus Rally. Apparizioni spot caratterizzano i primi anni di attività del funambolico trentino che nel 2005 ottiene la vittoria in classe OS, sempre con la fida Escort, al Montebelluna Rally. Ottimo anche il secondo posto di classe al Benacus Rally che contribuisce al raggiungimento del secondo posto nel Campionato Triveneto. Altri importanti risultati arrivano dalle gare di casa: terzo in classe FA8 alla cronoscalata Trento Bondone e primo di classe e settimo assoluto allo Sprint Trentino.

Nel 2006 Tabarelli inizia la collaborazione con la Mitsubishi: al Rally Internazionale San Martino di Castrozza si presenta al via con una Lancer Evo VII di gruppo N. I buoni tempi fatti registrare verranno poi vanidificati da uno sfortunato incidente accaduto durante un trasferimento. Il passaggio alla Lancer Evo VIII non è dei più fortunati e i risultati non si vedono arrivare a causa dei continui problemi tecnici che tormentano il trentino. Da ricordare un ottavo di classe nel Rally del Bellunese, unica nota positiva di una stagione alquanto travagliata.

Nel 2007 si assiste al vero punto di svolta della carriera di Tabarelli: il trentino approda alla Mast Motorsport e ritrova la fiducia dei tempi passati dando via ad una costante ascesa nelle proprie prestazioni al volante della nuova Mitsubishi Lancer Evo IX. 5° di gruppo N e 6° assoluto al Montebelluna Rally, 2° di gruppo N e di classe N4 nonchè 10° assoluto al Ronde del Gallo Cedrone, 3° di gruppo N, di classe N4 e 5° assoluto in un insidiosissimo Rally delle Valli Piacentine. Altri risultati importanti arrivano al Rally di Arsiè e del Monte Avena dove Tabarelli chiude 2° di gruppo N, di classe N4 e 6° assoluto e al Rally Internazionale Città di Bassano con un ottimo 3° di gruppo N e di classe N4 nonchè 11° assoluto.

Nel 2008 l'attività del trentino assume un nuovo ruolo abbandonando l'idea di partecipazioni sporadiche e decide di tentare l'assalto al Challenge di Quarta Zona infilando una serie importante di risultati che culmineranno con la vittoria di gruppo N, di classe N4 e 2° assoluto in un Rally di Arsiè e del Monte Avena che verrà ricordato per la lotta sul filo dei secondi con Marsura. Al Rally del Bellunese è 2° di gruppo N, di classe N4 e 7° assoluto mentre al Città di Schio arriva un buon 3° di gruppo N e di classe N4 contornato da un ulteriore 7° assoluto. Con questi risultati Tabarelli chiude al 2° posto nel Challenge di Quarta Zona. La stagione 2008 si arricchisce di un altro importante alloro ottenuto nel Rally Internazionale Due Valli con la vittoria in gruppo N, in classe N4 nonchè 8° assoluto.

Nel 2009 il talentuoso trentino decide di lanciarsi nella mischia dell'International Rally Cup Trony andando quindi a sconfinare in un campionato del tutto nuovo dove la conoscenza delle gare che compongono la serie spesso si rivela fondamentale. Per prepararsi al meglio Tabarelli esordisce nel nubifragio del Soave e Durello chiudendo 2° di gruppo N, di N4 e 4° assoluto in condizioni decisamente proibitive. All'esordio nell'IRC arriva subito un 2° di gruppo N, di classe N4 e 10° assoluto che candida il trentino ad un ruolo di protagonista tra le vetture di produzione. Il ritiro al successivo Abeti, mentre era in lotta per il vertice, non intacca le ambizioni di ben figurare e al successivo Rally del Castello Zumellese arriva la vittoria di classe N4 e di gruppo N contornata dal 3° posto assoluto. Al rientro nell'IRC Tabarelli ottiene il 2° di classe e di gruppo al Rally del Casentino ed il 3° di classe e gruppo nel successivo Rally delle Valli Cuneesi.La stagione d'esordio in un campionato dall'alto livello tecnico e sportivo come l'IRC dove ogni passo falso viene pagato a caro prezzo ha contribuito a maturare un buon bagaglio di esperienza nel giovane trentino che ora è chiamato a mettere in pratica quanto imparato sino ad oggi.

Nel 2010 Tabarelli, forte di un anno di esperienza maturata nell'International Rally Cup, cambia casacca passando alla G. Car Sport e si lancia nuovamente nella serie con il chiaro intento di puntare al successo tra le vetture di produzione. Dopo l'ottimo risultato nell'uscita test pre-campionato al Rally dei Laghi le premesse della vigilia non vengono tradite e, nel primo appuntamento della serie al Taro, Tabarelli ottiene il primato tra le vetture di produzione. Con il secondo posto nel successivo Abeti la leadership in campionato viene ulteriormente consolidata confermando l'ottimo stato di forma del trentino. La doccia fredda si materializza al classico "giro di boa" di metà stagione dove, al Casentino ed al Valli Cuneesi, arrivano due pesanti ritiri mentre il funambolico trentino comandava tra le vetture di produzione. I due pesanti passi falsi portano così alla riapertura dei giochi di campionato prospettando di un rush finale da brivido. Al Prealpi Trevigiane arriva l'attesa riscossa con Tabarelli che infila una pesante vittoria che lo rilancia nella sfida diretta nell'ultimo appuntamento ovvero il Maremma. In un round finale dove ci si aspettava un duello sportivo ai massimi livelli la dea bendata decide di intromettersi togliendo al trentino ogni speranza di ottenere quel successo tanto rincorso per tutta la stagione 2010 ma confermandogli di essere la seconda forza del campionato tra le vetture di produzione.